L’utente sostenitore sarà il futuro dei giornali online? 4

L'utente sostenitore sarà il futuro dei giornali online?
Ho letto con molto interesse e curiosità il nuovo lancio di sottoscrizione promosso venerdì scorso da Peter Gomez per ilfattoquotidiano.it. Nessun abbonamento canonico (esiste già, sia per la versione cartacea che per quella digitale), assolutamente nessun paywall (il sito resterà rigorosamente gratuito), ma una forma di utente sostenitore, così com’è stato definito dallo stesso direttore. ...

Paolo Nori e le false morti del Web

Paolo Nori e le false morti del Web
Ieri sera ho avuto il piacere di rivedere lo scrittore Paolo Nori in un’esibizione pubblica, al Concerto del Primo Maggio. Il piacere si è mescolato alla sorpresa, perché appena un mese fa avevo letto del suo incidente stradale, ma soprattutto della “prognosi riservata”, del “coma farmacologico” e di una “lenta ripresa” legate al suo stato di ...

Twitter, quando il “rumore” sovrasta la voce 1

Twitter, quando il
Ho passato un bel weekend (tra pioggia e sole) a Perugia, partecipando ad alcuni panel del Festival Internazionale di Giornalismo.  Per quattro giorni numerosi ex-colleghi (giornalisti) e neo-colleghi (blogger) si sono amorevolmente sforzati di trovare il bandolo della matassa in questo gran casino che sono diventati i new media, senza dimenticare i media tradizionali che, ...

Siamo troppo esposti 2

Siamo troppo esposti
La storia è di ieri. L’account Twitter della Associated Press, hackerato per l’occasione, pubblica un tweet su un attacco alla Casa Bianca e sul ferimento del presidente Obama. La reazione della Borsa di New York, pur in assenza di altre fonti e nonostante la rapida smentita, è immediata, e provoca un crollo dell’indice Dow Jones ...

Marini, Rodotà e l’influenza dei social

Marini, Rodotà e l'influenza dei social
Sabato è stato eletto il “nuovo” Presidente della Repubblica (lo giuro, le battute terminano con questa riga). Sono stati giorni convulsi e drammatici per un evento che raramente ha attirato a sé tanta foga e curiosità come in quest’occasione. D’altronde, era la prima volta che l’elezione si svolgeva sotto i riflettori dei social media e ...

L’inaffidabilità della Rete 4

L'inaffidabilità della Rete
Nel mondo editoriale, il tema portante dei prossimi anni sarà il seguente: riusciranno i media tradizionali a traslocare indenni sul digitale, e a capire come sopravvivere senza i ricavi “cartacei”, relativi sia all’acquisto che alla pubblicità? Il piano pubblicato da RCS, colosso italiano che ha chiuso il 2012 con una perdita di 509 milioni di ...

Perché scrivo 1

Perché scrivo
Perché scrivo? Ho voluto iniziare questo blog in una maniera superficialmente un po’ strana e provocatoria, ma in realtà assai coerente. Da quando sono una persona “adulta” (virgolette obbligatorie) ho cambiato gusti, opinioni, attività…più e più volte. Se dovessi trovare un filo conduttore alle mie innumerevoli oscillazioni, potrei rispondere solo in questa maniera: ho sempre ...