Sulla Rappresentanza

Sulla Rappresentanza
Le recenti (e non troppo spontanee) dimissioni di Ignazio Marino da sindaco di Roma mi hanno richiamato alla mente alcune riflessioni di carattere più generale sullo stato democratico in Italia, e sul sistema di rappresentanza politica che dovrebbe sostenerlo. Il caso dell’ex-chirurgo sfiduciato internamente dal suo stesso partito e acclamato da migliaia di sostenitori al Campidoglio è ...

Se calano gli ebook è un problema, non la risposta

Se calano gli ebook è un problema, non la risposta
Gli ebook non piacciono a tutti. Sono atterrati in una nicchia di mercato più restia al cambiamento rispetto ai musica e film, e sono ora in pericolo. Ho scritto più volte sul tema carta/digitale (qui e qui, ad esempio), e quel che ne emerge è una panoramica ben delineata dal pezzo pubblicato qualche giorno fa ...

Perché il giornalismo italiano è diventato storytelling

Perché il giornalismo italiano è diventato storytelling
La polemica occorsa nei giorni passati tra il DailyBeast e Roberto Saviano è solo l’ultima goccia di un vaso traboccato da un bel pezzo. Le differenze tra l’approccio italiano e quello anglosassone al giornalismo sono note da tempo, e non fanno che dilatarsi con il passare degli anni. Non è un caso se, nei rari ...

#iostoconErri e lo Stato provocatore

#iostoconErri e lo Stato provocatore
Una democrazia, chiamatela moderna oppure occidentale che dir si voglia, dovrebbe essere fondata sulla sovranità popolare e su uno Stato equo e super partes. Il termometro attuale vacilla su entrambi i fondamenti: da tempo sembriamo incastrati su un’oligarchia istituzionalizzata, grazie a leggi elettorali con liste di nominati e cricche di faccendieri e imprenditori legati a ...

Gli italiani e il basket, amore a intermittenza

Gli italiani e il basket, amore a intermittenza
“Gli italiani scoprono il basket”. Quante volte abbiamo letto o ascoltato questa frase, negli ultimi giorni? Merito dei risultati della Nazionale allenata da Simone Pianigiani, imperfetta ma efficace e divertente, eppur simbolo di un Paese che non ha memoria, e che non la pallacanestro, da sempre, ha un rapporto distratto nella migliore delle ipotesi, casuale nella più realistica. ...

La privacy impossibile 1

La privacy impossibile
E’ stata un’estate calda quella che sta terminando, sotto vari punti di vista, guerra all’ISIS e questione migranti, soprattutto. Ma è stata anche l’estate dell’hack a AshleyMadison.com, evento che in Italia è passato un po’ in sordina sugli organi di stampa mainstream, derubricato ad argomento pruriginoso di costume e gossip, un po’ come accadde per ...

Roma fa schifo?

Roma fa schifo?
Esco da questa pausa del blog, dovuta più che altro a numerosi impegni lavorativi e personali, per scrivere qualche pensiero sulla questione del degrado e dei disservizi dei trasporti di Roma, la mia città. Ieri il pezzo di Christian Raimo su Internazionale ha riassunto gran parte delle idee che mi sono fatto su questa vicenda, ...

Il racconto dei racconti

Il racconto dei racconti
Se il caldo estivo ti assilla e la programmazione cinematografica dell’estate romana non ti soddisfa, perché non recuperare qualche pellicola ancora in sala e godersi un po’ d’aria condizionata? Cos’è – “Il racconto dei racconti” è il nuovo film di Matteo Garrone, presentato all’ultimo Festival di Cannes assieme ai lavori di Sorrentino e Nanni Moretti. ...

Taylor Swift, Apple e la battaglia delle revenue

Taylor Swift, Apple e la battaglia delle revenue
La querelle che ha coinvolto la cantante statunitense Taylor Swift e la Apple è un ottimo esempio di come certe tendenze del mondo digitale finiscano poi per scontrarsi con le dinamiche del mondo reale. In sintesi, il management della Swift aveva annunciato il veto a pubblicare l’archivio dell’artista sull’emergente servizio di streaming Apple Music. Motivo? Il ...

Umberto Eco e i social: ragioni e torti

Umberto Eco e i social: ragioni e torti
Il rapporto tra Umberto Eco e i new media è sempre stato complesso e fonte di polemiche, e ne ho già scritto: un po’ perché si tratta di un uomo di una generazione passata che ha potuto utilizzare le nuove tecnologie in tarda età, un po’ perché resta comunque un intellettuale ancora curioso di cimentarsi, ...