Il mondo editoriale italiano 2

Il mondo editoriale italiano
Venerdì scorso è stato assegnato il Premio Strega 2016 Questo è un racconto di (non) fiction Tizio è uno scrittore italiano di ottima fama e discreto successo, non un assiduo frequentatore delle top ten di vendita, che quelle sono preda dei soliti Volo e scrittori di fantasy, ma comunque qualcuno che ce l’ha fatta, ha ...

Le parole sono importanti

Le parole sono importanti
Il dibattito politico, nostrano ma non solo, è sceso a livelli infimi negli ultimi anni. E’ anche passato il tempo per cui ci si indignava, il fatto viene ormai dato per assodato. Siamo tutti figli degli Anni Novanta, della personalizzazione post-ideologica (detta anche berlusconismo), che tra le tante eredità che ha lasciato nel nostro bagaglio culturale, può ...

#Brexit, e la scomparsa dei leader 1

#Brexit, e la scomparsa dei leader
Negli ultimi giorni si è parlato tanto, per ovvie ragioni, del risultato del referendum britannico circa l’uscita dall’Unione Europea. Si è cercato, in tutte le maniere, d’inquadrare l’esito (la vittoria del Leave) in un’ottica via via sempre più affine alla visione, o al background, del commentatore di turno. Noi italiani siamo, da sempre, campioni del ...

Renzi e la disintermediazione

Renzi e la disintermediazione
Alcune considerazioni sulla diretta Facebook del premier Matteo Renzi, che ha rispolverato il suo #matteorisponde: Politica: Renzi aveva bisogno di un’uscita pubblica al di fuori dei canali istituzionali per “rilanciarsi”. I recenti problemi, a cominciare dall’inchiesta “Tempa Rossa”, hanno indebolito l’immagine del Governo. Il Governo del fare, del “cambio verso”, il Governo veloce che si ...

L’eredità mancata di Pier Luigi Nervi

L'eredità mancata di Pier Luigi Nervi
Nei giorni scorsi ho avuto modo di visitare il percorso espositivo dedicato a Pier Luigi Nervi, ospitato nella struttura del MAXXI di Roma. Sebbene la mostra recuperi una quota parte dell’archivio nerviano mettendone in evidenza i progetti legati all’ambito sportivo, ho iniziato a riflettere su quanto la figura di questo straordinario progettista manchi al nostro Paese. ...

L’era del capro espiatorio

L'era del capro espiatorio
Abbiamo già visto come la comunicazione nell’epoca renziana fondi le sue radici nel giovanilismo e nello storytelling: il primo legittima le azioni (“è il nostro momento, prendiamoci il Paese”), il secondo le racconta nella maniera “giusta”, che include anche dipingerle come diverse sebbene siano spesso le stesse del passato, prendendosi meriti discutibili e così via. I limiti del messaggio ...

Lavoro, tempo, felicità

Lavoro, tempo, felicità
Sono stati giorni fertili per il ministro Poletti, con varie dichiarazioni che hanno lasciato un segno, ovvero che hanno fatto discutere molto addetti ai lavori, parti sociali, persone comuni. E’ inevitabile, se presiedi il dicastero del Lavoro. Aldilà delle polemiche sterili sui voti di laurea, quel che mi ha più interessato è il dibattito sull’orario ...

Un bonus per tutti

Un bonus per tutti
L’azione politica di Matteo Renzi, fin dai tempi della sua ascesa (locale, poi nazionale) è stata caratterizzata dai seguenti pilastri: Semplificazione Velocità Soluzionismo Questi tre, sommati, rappresentano in toto la cifra stilistica del renzismo. Non confondeteli con alcuni temi caldi, più simili a delle parole-chiave (keywords), che si sono succeduti nel tempo, e che vengono richiamati ...

Vaccini, a chi credere e a chi no

Vaccini, a chi credere e a chi no
Viviamo in un’epoca che ci sta sfuggendo di mano. Le potenzialità della Rete come diffusore della conoscenza vengono tarpate da un miope utilizzo della piattaforma. L’eterno megafono dei social network amplifica tutto e il contrario di tutto, condannando l’utente/cittadino alla confusione eterna oppure a una polarizzazione dell’opinione in base alle proprie cerchie (dimmi con chi ...

Sulla Rappresentanza

Sulla Rappresentanza
Le recenti (e non troppo spontanee) dimissioni di Ignazio Marino da sindaco di Roma mi hanno richiamato alla mente alcune riflessioni di carattere più generale sullo stato democratico in Italia, e sul sistema di rappresentanza politica che dovrebbe sostenerlo. Il caso dell’ex-chirurgo sfiduciato internamente dal suo stesso partito e acclamato da migliaia di sostenitori al Campidoglio è ...