#iostoconErri e lo Stato provocatore

#iostoconErri e lo Stato provocatore
Una democrazia, chiamatela moderna oppure occidentale che dir si voglia, dovrebbe essere fondata sulla sovranità popolare e su uno Stato equo e super partes. Il termometro attuale vacilla su entrambi i fondamenti: da tempo sembriamo incastrati su un’oligarchia istituzionalizzata, grazie a leggi elettorali con liste di nominati e cricche di faccendieri e imprenditori legati a ...

La privacy impossibile 1

La privacy impossibile
E’ stata un’estate calda quella che sta terminando, sotto vari punti di vista, guerra all’ISIS e questione migranti, soprattutto. Ma è stata anche l’estate dell’hack a AshleyMadison.com, evento che in Italia è passato un po’ in sordina sugli organi di stampa mainstream, derubricato ad argomento pruriginoso di costume e gossip, un po’ come accadde per ...

Roma fa schifo?

Roma fa schifo?
Esco da questa pausa del blog, dovuta più che altro a numerosi impegni lavorativi e personali, per scrivere qualche pensiero sulla questione del degrado e dei disservizi dei trasporti di Roma, la mia città. Ieri il pezzo di Christian Raimo su Internazionale ha riassunto gran parte delle idee che mi sono fatto su questa vicenda, ...

Umberto Eco e i social: ragioni e torti

Umberto Eco e i social: ragioni e torti
Il rapporto tra Umberto Eco e i new media è sempre stato complesso e fonte di polemiche, e ne ho già scritto: un po’ perché si tratta di un uomo di una generazione passata che ha potuto utilizzare le nuove tecnologie in tarda età, un po’ perché resta comunque un intellettuale ancora curioso di cimentarsi, ...

I limiti del telelavoro

I limiti del telelavoro
Se ne parla da decenni, è stato teorizzato addirittura negli anni Sessanta, ma il telelavoro è ancora un concetto che trova applicazioni puramente parziali nelle nostre routine professionali. Non sto generalizzando in termini assoluti, sarebbe quasi offensivo visti i livelli raggiunti dall’integrazione tecnologica che ha contribuito alla disintermediazione da luogo, distanza, tempo e possesso. Esistono numerose ...

Il lavoro gratuito è per chi ce l’ha

Il lavoro gratuito è per chi ce l'ha
Il Ministro del Lavoro Poletti è finito da qualche tempo sotto i riflettori per alcune dichiarazioni piuttosto forti, che hanno acceso dibattiti e diviso l’opinione pubblica. Il motivo è presto detto: Poletti si è espresso a favore dell’impiego, durante i mesi estivi, di studenti delle superiori per una sorta di stage in azienda. Il tutto, ...

Il Cloud e la cultura del possesso

Il Cloud e la cultura del possesso
Lo scorso weekend sono stato dalle parti di Viterbo a MedioEra, il Festival della Cultura Digitale. C’era anche il buon Rudy Bandiera a parlare un po’ dei temi portanti del suo libro. Ci sono più rischi o opportunità nella rivoluzione che la tecnologia e le più grandi aziende che la cavalcano stanno portando nella nostra vita? ...

Il Tempo è la nuova Moneta

Il Tempo è la nuova Moneta
In questi giorni di festività pasquali, nei rari momenti di relax, ho ripreso in mano una vecchia passione per i giochi di strategia gestionale installandomi sull’iPad il nuovissimo DomiNations, un multiplayer game per iOS che ricorda una via di mezzo tra Civilization e Age of Empires. Si tratta di un tipo di giochi che ha ritrovato ...

Otto motivi per restare in Italia 2

Otto motivi per restare in Italia
Io capisco. Capisco tutto. Però mi sembra che si stia calcando un po troppo la mano. L’Italia è un Paese ricco di contraddizioni, principalmente perché ha vissuto un excursus storico travagliato che ha inciso fortemente sul DNA della gente che ci è nata e cresciuta. Siamo «Un popolo di poeti di artisti di eroi / di santi ...

Come diventare ricchi (?)

Come diventare ricchi (?)
Da qualche tempo iniziano a farsi sempre più largo, timidamente, notizie di ripresa economica. Sembrerebbe dunque che la Crisi che ci ha accompagnato per tutti gli Anni Zero, in seguito all’attentato delle Torri Gemelle, e che è culminata nel 2008 con la crisi dei mutui subprime, stia terminando. Con quali esiti? Tante “rovine”, a cominciare ...