Lucia Berlin e il racconto di vita

Lucia Berlin e il racconto di vita
Giusto la scorsa settimana scrivevo della scoperta del talento, di come non sia affatto scontata e spesso avvenga in ritardo, a volte fatale (leggi: postumo). Ed eccomi qui a parlare di un libro che è diventato un “caso” editoriale a undici anni dalla scomparsa dell’autrice, Lucia Berlin, una donna che scriveva racconti, come s’intitola (banalmente) ...

Aziz Ansari è ancora Master of None

Aziz Ansari è ancora Master of None
Ho apprezzato molto la prima stagione di Master of None, la serie Netflix scritta da Aziz Ansari e Alan Yang che racconta, in ordine sparso, i millennials, i rapporti interpersonali, le aspirazioni e la città di New York. Per questo motivo ero molto incuriosito nel vedere come l’attore/produttore/regista di origini indiane avrebbe sviluppato il discorso ...

The Crown, il peso della Corona 1

The Crown, il peso della Corona
Le serie TV storiche, tanto in voga negli ultimi tempi, hanno dalla loro molti vantaggi ed alcuni svantaggi: se, da un lato, possono articolare una trama su fatti realmente avvenuti, dall’altra debbono mantenere alto l’interesse degli spettatori che, più o meno, già sanno come “va a finire”. Di solito il “trucco” utilizzato è quello del ...

Femme Letale, il lato oscuro delle donne

Femme Letale, il lato oscuro delle donne
Lo scorso weekend sono stato ospite del Teatro Trastevere per la rappresentazione “Femme Letale”, di Natascia Bonacci, un’opera che raccoglie quattro monologhi “al femminile” per altrettante storie “dark” in cui è il gentil sesso a versare sangue. Quattro storie vere, raccontate da giovani attrici nel ruolo multiplo di narratrici e interpreti. Apre Beatrice Picariello, che ci ...

Il popolo di legno

Il popolo di legno
E’ strano scrivere di un libro di Emanuele Trevi che non sia legato, in qualche modo, a Roma. Eppure nell’universo immaginato (ma fino a quanto?) ne Il popolo di legno, la Capitale rappresenta soltanto un riferimento lontano, citato distrattamente un paio di volte. Il focus dello scrittore-critico è la Calabria, una regione misteriosa e di ...

Il ladro di libri

Il ladro di libri
Quello delle graphic novel è un mondo che scorre parallelo rispetto all’universo editoriale dei libri, è un movimento culturale che ha faticato molto (forse troppo, e dovremmo chiederci perché) a distinguersi dal fumetto commerciale, a costruirsi una propria dignità e un riconoscimento autoriale. E’ encomiabile il lavoro svolto in Italia da editori come Tunuè, BAO, Becco ...

Lo Scherzetto di Starnone

Lo Scherzetto di Starnone
Se il rapporto padre-figlio è uno dei più difficili da raccontare in letteratura, quello tra nonno e nipote, sgravato dall’obbligo puramente educativo del genitore, è un comodo punto di lettura circa l’evoluzione relazionale e comportamentale di tre generazioni. Deve saperlo bene Domenico Starnone, che in Scherzetto, si diverte (non uso questo termine a caso) a ...

Fine di una storia

Fine di una storia
Nonostante quel che sembri guardando la sezione Narrativa del blog, non sto leggendo soltanto opere contemporanee. Per esempio, ho appena terminato un romanzo di Graham Greene che mi è capitato casualmente per le mani, e l’ho apprezzato molto. Di solito quando si tira in ballo Greene si pensa subito a storie di spionaggio bellico, personalmente ...

Smetto quando voglio e il cinema di genere

Smetto quando voglio e il cinema di genere
Il movimento cinematografico italiano sta cambiando. Si tratta di una trasformazione che non riguarda l’ampiezza complessiva dei budget (sempre esigui), ma di un modo d’intendere il messaggio mediatico non più strettamente legato al bivio esclusivo tra autorialità e botteghino. Ci stiamo finalmente allineando con quel modo d’intendere il cinema che è molto americano, che riesce ...

La La Land, restituire il sogno del cinema

La La Land, restituire il sogno del cinema
Due indizi fanno una prova, pertanto posso ufficialmente affermare di essere guarito dalla sindrome del pregiudizio negativo, quella patologia che m’impediva, quasi fisicamente, di avvicinarmi ad un’opera (filmica, letteraria, teatrale) che in quel periodo fosse sulla bocca di tutti. Ero uno snob controcorrente, non lo sono più, ma si cresce. Oltretutto l’ho fatto con un ...