Auguri professore

A Natale la scuola non è finita...

Scheda del Film

Titolo Originale
Auguri professore
Paese
 Italy
Casa di Produzione
Cecchi Gori Group Tiger Cinematografica
Regia
Riccardo Milani
Sceneggiatura
Ideatore
Cast
Silvio Orlando, Claudia Pandolfi, Duilio Del Prete, Claudia Della Seta, Lorenzo Alessandri, Claudio Remondi, Lucio Allocca, Imma Piro, Giovanni Ferreri, Alberto Patelli, Vittorio Viviani, Antonella Stefanucci, Flavio Pistilli, Emiliano Stamigna, Assia Abdelkalik, Luca Tronati, Valentina Esaltato, Ettore Franceschi, Federica Ricevuto, Daniele Penenni, Simone Romano, Chiara Frosi, Alessio De Rossi, Linda de Angelis, Monica Martino, Alessio Cuccia, Mara Marozzi, Fausto Battisti, Elena Ghezzi, Andrea Ottaviani, Giuliana Sesme, Federico Bastianini, Emanuela Chimetti, Stefano Cartago, Manuela Pompei, Alessio De Lio, Barbara Mattana, Enzo Buraglia, Vincenzo Facciuto, Gianluca Ruggiero, Chiara Milani, Antonio Di Stefano, Giampiero Lucarelli, Vincenzo Marucci, Ciro Daniele Fico, Salvatore Bianco, Maria Donnarumma, Lucio Aiello, Gino Simboli, Sergio Romano, Rosalba Ferretti, Marco Montecatino, Andrea Miele, Yuri Cotroneo, Eduardo Tartaglia, Natalia Gurgone, Restituta Cardone
Durata
1 h 42 min
Data di Uscita
19 Dicembre 1997
Generi
Commedia, Drammatico
Sinossi
Orlando è un insegnante deluso. Ricorda quando cominciò in provincia e voleva fare la rivoluzione - odiava la Fiat e separava in classe i figli dei proletari da quelli dei borghesi. Adesso insegna a Roma, reincontra una sua allieva diventata collega, naturalmente innamorata di lui, e niente è cambiato, anzi, è peggiorato.

Dove vedere “Auguri professore” in streaming

Auguri professore è l'opera prima di Riccardo Milani, ed è uscito sulla scia del grande successo ottenuto da La scuola di Daniele Luchetti. Il confronto tra le pellicole viene spontaneo, visto che condividono lo stesso autore di riferimento (le opere "scolastiche" di Domenico Starnone) e l'attore protagonista (Silvio Orlando).

Tuttavia sono due film molto differenti come possono esserlo due stagioni della vita. In La scuola, nonostante le difficoltà del mestiere, ci sono ancora tracce aspirazionali, mentre in Auguri professore la disillusione è decisamente prevalente. Mentre il professor Vivaldi lotta ancora, il professor Lipari è uno sconfitto dalla vita, uno che non ci crede più.

Auguri professore vuole operare una riflessione più profonda sulle motivazioni del mestiere d'insegnante, cercando insistentemente dei rimandi "nobili" a Lettera a una professoressa di (Don Lorenzo) Milani. Nell'equilibrio dei generi, questa velleità lo rende molto più drammatico del suo predecessore, e molto meno riuscito. Colpa anche di un eccesso nell'uso dei flashback, e in un casting discutibile che ha assegnato ad un'ancora acerba Claudia Pandolfi un doppio ruolo per cui risulta poco credibile.

Locandina del Film "Auguri professore"
Auguri professore
Il Verdetto
"Auguri professore" cerca un'ambiziosa disanima del ruolo dell'insegnante, fallendo il dosaggio degli ingredienti.
Il parere dei lettori0 Voti
0
5

Trailer e altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Voto Finale