Babylon

Scheda del Film

Titolo Originale
Babylon
Paese
 United States of America,   Hungary
Casa di Produzione
Paramount, Marc Platt Productions, Material Pictures, C2 Motion Picture Group, Wild Chickens, Organism Pictures
Regia
Damien Chazelle
Producer
Marc Platt, Matthew Plouffe, Olivia Hamilton
Sceneggiatura
Damien Chazelle
Ideatore
Cast
Brad Pitt, Margot Robbie, Diego Calva, Jean Smart, Flea, Jovan Adepo, J.C. Currais, Jimmy Ortega, Hansford Prince, Telvin Griffin, Olivia Wilde, Circus-Szalewski, Lukas Haas, Li Jun Li, Kaia Gerber, Patrick Fugit, Eric Roberts, Cici Lau, Tyler Seiple, Zack Newick, Rory Scovel, Olivia Hamilton, P. J. Byrne, Alexandre Chen, Bob Clendenin, Miraj Grbić, Johnny Hoops, James Wellington, Carlos Nunez, Laura Steinel, Danny Jolles, James Vincent, Richard Clarke Larsen, Max Minghella, Samara Weaving, Jeff Garlin, Anthony Burkhalter, Terry Walters, Trisha Simmons, Ariel Flores, Karolina Szymczak, Sean O'Bryan, David Ury, Katia Gomez, Vanessa Bednar, Carson Higgins, Armando Cosio, Frederick Koehler, Spencer Morgan, Ric Sarabia, Jim Allen Jackson, Katherine Waterston, Yissendy Trinidad, Cyrus Hobbi, Anton Hedayat, Hayley Huntley, John Mariano, Christopher Allen, Arely Vianet, Jeremy Roberts, Alex Reznik, Chloe Fineman, Pat Skipper, John Kerry, Sarah Ramos, Jennifer Grant, Julian Lefevre, Taylor Nichols, Bryan Scott Johnson, Kelly Meyer, Brenna Power, David Abed, Kevin Symons, Jonathan Thomson, Jim O'Brien, Chris Doubek, Dorian Martin, Todd Giebenhain, Mather Zickel, Ireland Sexton, Andrew Hawtrey, Mike Fletcher, Jonathan Ohye, James Crittenden, Pete Ploszek, Robert Beitzel, Ethan Suplee, Walker Hare, Douglas Fruchey, Taylor Hill, Marc Platt, Stephen Thomas, Sophia Magaña, Karen Bethzabe, Oscar Balderrama, Aurielle Simmons, Eamon Hunt, Kenajuan Bentley, John Macey, Noah Reilly, Marcos A. Ferraez, Phoebe Tonkin, Troy Metcalf, Albert Hammond Jr., Cutty Cuthbert, Bregje Heinen, Dana Marcolina, Tal Seder, Robert Morgan, Nana Ghana, Joe Dallesandro, E.E. Bell, Sol Landerman, Karina Fontes, Spike Jonze, Freya Parker, Tobey Maguire, Judy Garland, Gene Kelly, Robert Patrick, Lewis Tan, Manny Liotta
Durata
3 h 08 min
Data di Uscita
22 Dicembre 2022
Generi
Drammatico, Commedia
Budget
$78.000.000
Revenue
$15.233.321
Sinossi
Un racconto memorabile ambientato nella Los Angeles degli anni ’20, una storia di ambizioni smisurate e di eccessi oltraggiosi, che ripercorre l'ascesa e la caduta di molteplici personaggi in un'epoca di sfrenata decadenza e depravazione nella sfavillante Hollywood.

Dove vedere “Babylon” in streaming

Se non ti trovi in Italia, o se vuoi sbloccare legalmente le limitazioni per Paese dei servizi streaming, basta registrarti ad un servizio VPN

Una volta iscritto, ti basta installare il software e poi cambiare la tua posizione virtuale in un Paese in cui il titolo è disponibile.

Recensione

E’ abbastanza significativo che, in un periodo di crisi evolutiva per il medium, vengano prodotte numerose opere in cui si cerchi di spiegare o di far trasparire l’essenza del medium stesso. Istinto di sopravvivenza? Resta il fatto che, a differenza di The Fabelmans, Babylon non è certo un’opera a tinte autobiografiche. Damien Chazelle torna dietro la cinepresa per raccontarci un momento cruciale nella storia del cinema: il passaggio dal muto al sonoro, sul finire degli Anni Venti. Lo fa a modo suo, con una sceneggiatura che mette in campo una trama orizzontale e tre archi narrativi verticali che a loro volta s’intersecano più volte.

La trama orizzontale è lineare e a spanne persino cronologica, passando dal 1926 al 1932, raccogliendo quindi sia gli “ultimi fuochi” dell’orgiastica età del Jazz, sia la ben più morigerata era della Grande Depressione e del codice Hays. Il focus è sull’ascesa e la caduta dei tre personaggi principali: il divo del muto Jack Conrad (Brad Pitt), l’ambiziosa e ruspante star in ascesa Nellie LeRoy (Margot Robbie) e il tuttofare messicano Manuel Lopes (Diego Calva). Alle loro spalle, lo spettatore può seguire le vicende di altri tre personaggi secondari, ovvero il trombettista jazz Sidney Palmer (Jovan Adepo), la performer asiatica Lady Fay Zhu (Li Jun Li) e la giornalista di gossip Elinor St. John (Jean Smart).

Chi più, chi meno, sono tutti ispirati a personaggi realmente esistiti (la St. John è palesemente Louella Parsons), ciascuno è necessario per raccontare una parte di storia. E’ la prima volta che Chazelle ricorre ad un cast principale così allargato, e se ne serve per non tenere un focus ossessivo su un solo soggetto (a differenza di First Man, ma lì era inevitabile). Il minutaggio monstre (oltre 3 ore) diventa così sostenibile e, sebbene in alcune parti probabilmente si sarebbe potuto sforbiciare, la bravura del regista è nel non fartele individuare precisamente. Solo i più distratti potrebbero però bollare Babylon di essere un film “confusionario”. Gli obiettivi di Chazelle sono ben chiari, e se la lunga introduzione di venti minuti può essere a tutti gli effetti uno specchietto (estetico) per le allodole, le scene realmente memorabili sono altre.

Segnalo a tal proposito il dialogo tra la St John e Conrad sull’essere artisticamente “finiti” e al tempo stesso sopravvivere alla propria fine, ma soprattutto l’ossessività (già vista in Whiplash) con cui ci vengono riproposti, per intero, una decina di ciak sbagliati di Nellie alle prese con la novità del sonoro. L’abilità di Chazelle è nel mostrarci l’inadeguatezza di un’attrice abituata a recitare solo con il corpo e non con la voce, ma anche di tutto uno staff in crisi di nervi per un nuovo paradigma produttivo che non riescono a mettere in campo.

Babylon non è un film privo di difetti, e se non apprezzate l’estetica di Chazelle farete fatica a farvi piacere le immancabili scene di massa (come e più di La La Land), le saturazioni dell’obiettivo in controluce, la recitazione costantemente “sopra le righe”. Eppure questo tentativo rivoluzionario di riprodurre la classicità senza tempo non mi sembra affatto un “film sbagliato”. E’ la versione realista di Cantando sotto la pioggia che, forse, ci meritavamo.

Babylon
Babylon
Il Verdetto
Babylon è un un intenso omaggio al cinema che delizia i cinefili hard-core.
Il parere dei lettori0 Voti
0
7.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto Finale