Pane e Cioccolata

Scheda del Film

Titolo Originale
Pane e cioccolata
Paese
 Italy
Casa di Produzione
Verona Produzione
Regia
Franco Brusati
Sceneggiatura
Nino Manfredi, Franco Brusati, Jaja Fiastri
Ideatore
Cast
Nino Manfredi, Johnny Dorelli, Anna Karina, Paolo Turco, Ugo D'Alessio, Tano Cimarosa, Gianfranco Barra, Giorgio Cerioni, Francesco D'Adda, Umberto Raho
Durata
1 h 55 min
Data di Uscita
5 Maggio 1974
Generi
Commedia, Drammatico
Sinossi
Nino, emigrato in Svizzera, riesce ad ottenere un contratto trimestrale come cameriere in un ristorante, ma viene licenziato e privato del permesso di soggiorno. Nino invece di tornare in Italia si rifugia in casa di Elena un esule greca. Espatriato come lui ma per ragioni fiscali, un industriale italiano lo assume al suo servizio...

Dove vedere “Pane e Cioccolata” in streaming

Che meraviglia che era, Nino Manfredi negli Anni Settanta! Liberatosi dell'opprimente marchio della "commedia all'italiana", in quella decade non sbagliò un colpo.

In Pane e Cioccolata il ruolo di Nino era stato scritto per Ugo Tognazzi, a cui Manfredi subentrò in corsa. La cosa cui si fa fatica a credere è che l'attore ciociaro si trovò veramente male a lavorare con Franco Brusati, regista e sceneggiatore del progetto: i due si promisero di non lavorare mai più assieme. Manfredi apportò molte modifiche al personaggio, avanzando pretese sui credits della sceneggiatura, che infine ebbe.

Il personaggio di Manfredi è un antieroe per eccellenza, che non merita nessuna pietà negli occhi con cui Brusati lo inquadra. E' un miserabile che si arrangia, e rappresenta appieno quel che il regista pensa dei propri connazionali; tutti i personaggi in qualche modo "negativi" (l'imprenditore di Johnny Dorelli, ad esempio) sono italiani. Nonostante gli screzi, Manfredi è perfetto per veicolare il sentimento dell'autore, uno come Sordi, per esempio, non sarebbe stato adatto. Difficilmente l'Albertone nazionale sarebbe riuscito a veicolare la rassegnazione priva di cinismo del collega.

Pane e cioccolata è un film sull'emigrazione il cui focus esclusivo è rappresentato dagli emigranti, mentre non c'è attenzione alcuna verso gli ospitanti. Brusati indugia visivamente su alcuni cliché invecchiati male come la dicotomia tra ricco e povero/bello e brutto, ma regala alla storia del cinema alcune scene memorabili come quella dei festeggiamenti degli emigranti.

Locandina del Film ""
Pane e Cioccolata
Il Verdetto
"Pane e cioccolata" è una sapiente, poetica e caustica critica sociale al fenomeno dell'emigrazione italiana, che consacra Nino Manfredi come interprete d'autore degli Anni Settanta.
Il parere dei lettori0 Voti
0
8

Sponsor

Trailer e altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto Finale