Siccità

Scheda del Film

Titolo Originale
Siccità
Paese
 Italy
Casa di Produzione
Wildside, Vision Distribution
Regia
Paolo Virzì
Sceneggiatura
Ideatore
Cast
Monica Bellucci, Valerio Mastandrea, Vinicio Marchioni, Silvio Orlando, Claudia Pandolfi, Max Tortora, Sara Serraiocco, Tommaso Ragno, Gabriel Montesi, Emanuela Fanelli, Elena Lietti, Diego Ribon, Emma Fasano, Emanuele Maria Di Stefano, Malich Cissé, Paola Tiziana Cruciani, Gianni Di Gregorio, Andrea Renzi, Giovanni Franzoni, Federico d'Ovidio, Federico Maria Sardelli
Durata
2 h 04 min
Data di Uscita
29 Settembre 2022
Generi
Drammatico, Commedia
Sinossi
A Roma non piove da tre anni e la mancanza d’acqua stravolge regole e abitudini. Nella città che muore di sete e di divieti si muove un coro di personaggi, giovani e vecchi, emarginati e di successo, vittime e approfittatori. Le loro esistenze sono legate in un unico disegno beffardo e tragico, mentre cercano ognuno la propria redenzione.

Dove vedere “Siccità” in streaming

E’ un po’ triste notare che un autore meritorio come Paolo Virzì stia iniziando ad avere difficoltà nel raccontare la realtà. Dopo il mediocre e nostalgico “Notti magiche” il regista toscano ha voluto rilanciare con un’opera corale a strettissimo giro di attualità. Il Don’t look up italiano? Forse no, se non per lo scarso tempismo nel raccontare l’era-COVID un minuto troppo presto per essere distaccato, e un minuto troppo tardi per essere originale.

Eppure il pretesto narrativo, quello più evidente tanto da dare il titolo al film, non potrebbe essere più allineato ai tempi che corrono. Dopo un’estate in cui il mondo è letteralmente rosolato, Siccità dovrebbe suonare come una nota di avvertimento urgente. I due temi alla base del film – la pandemia di COVID-19 e la crisi climatica – hanno in effetti permesso a Virzì di creare un numero infinito di commenti sociali e politici durante tutto il film. Il cast numeroso è stato assemblato con personaggi che interagiscono in una struttura narrativa simile a Crash o Magnolia: colpa, inganno, avidità, sopravvivenza e perdono.

Il problema più grande è che Virzi e i suoi co-sceneggiatori (Paolo Giordano, Francesca Archibugi e Francesco Piccolo, tra gli altri) tentano di coprire così tante idee che lo spettatore ne resta disorientato. Quella che suona come una narrativa complessa e profonda finisce per richiedere troppo tempo per essere risolta. La pellicola ha un numero schiacciante di dialoghi che commentano i social media moderni, la cancel culture, le app di ride sharing, la religione, il governo, il consumismo, il cambiamento climatico e altro ancora. Di conseguenza, nel creare così tanti personaggi, allo spettatore rimangono più domande di quelle con cui ha iniziato e le conclusioni che vengono tratte non sembrano così soddisfacenti.

Siccità
Siccità
Il Verdetto
"Siccità" è un film che vorrebbe dire e rappresentare molto di quest'epoca complessa non riuscendovi, principalmente per problemi di messa a fuoco narrativa.
Il parere dei lettori0 Voti
0
5

Trailer e altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto Finale