The Whale

Scheda del Film

Titolo Originale
The Whale
Paese
 United States of America
Casa di Produzione
A24, Protozoa Pictures
Regia
Darren Aronofsky
Producer
Darren Aronofsky, Ari Handel, Jeremy Dawson
Sceneggiatura
Ideatore
Cast
Brendan Fraser, Sadie Sink, Hong Chau, Ty Simpkins, Samantha Morton, Sathya Sridharan, Jacey Sink
Durata
1 h 57 min
Data di Uscita
9 Dicembre 2022
Generi
Drammatico
Budget
$3.000.000
Revenue
$23.907.604
Sinossi
Charlie è un uomo obeso di una cinquantina d'anni. Vive solo, passa le giornate seduto sul divano tenendo corsi di scrittura online, guardando la tv e mangiando compulsivamente. Nella sua vita ci sono Liz, amica infermiera che si prende cura del suo stato di salute sempre più precario, e la figlia Ellie, diciassettenne che ha abbandonato quando era bambina per seguire l'amore della sua vita, Adam, il cui successivo suicidio è alla causa della sua obesità. Sentendo la morte avvicinarsi Charlie decide di spendere il tempo che gli resta per riconciliarsi con Ellie, la quale non gli ha mai perdonato la sua scelta...

Dove vedere “The Whale” in streaming

Se vuoi assicurarti i migliori film e serie TV, iscriviti alle seguenti piattaforme streaming:

Recensione

A quindici anni da The Wrestler, Darren Aronofsky torna ad un cinema a lui congeniale, quello delle storie di redenzione. Stavolta, però, si tratta di un adattamento teatrale da un’opera di Samuel D. Hunter, che ha curato anche la sceneggiatura del film. Non avendolo visto a teatro non posso fare paragoni e capire se quello che non mi ha convinto del film derivi da un difetto d’origine: a margine prendo nota di alcuni cambiamenti di trama, sospetti (in origine si faceva esplicito riferimento alla religione mormone) o addirittura sostanziali (Thomas era un missionario anziano, Ellie non vedeva Charlie dall’età di due anni…).

Il problema di The Whale è che, pur avendo un’encomiabile e claustrofobica messa in scena, pur essendo un film di attori che valorizza la sua star, manca totalmente di umanizzare il protagonista. Aronofsky tende al feticismo nelle inquadrature a quelle magnifiche installazioni prostetiche (date un Oscar al truccatore) che deformano l’aspetto di Brendan Fraser. Charlie è nascosto da quel corpo, non solo fisicamente, ma anche emotivamente. La sua storia di redenzione è fin troppo telefonata, prevedibile e didascalica: le metafore con la storia di Moby Dick, il continuo rimpallo con il concetto della salvezza religiosa (la parabola del profeta Giona)…Quello che il regista ha sapientemente tolto dalla scena (la luce, innanzitutto, il gioco delle penombre tramite la fessura dell’angolo cottura) ha finito per addensarlo nel testo e nel sotto-testo.

Recensione, dove vederlo in streaming
The Whale
Il Verdetto
The Whale incornicia una splendida interpretazione di Brendan Fraser e del supporting cast, ma è uno script fin troppo manieristico e didascalico per poter emergere come un buon film.
Il parere dei lettori3 Voti
6.7
6.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto Finale