Veloce come il vento

Scheda del Film

Titolo Originale
Veloce come il vento
Paese
 Italy
Casa di Produzione
Fandango, Lucana Film Commission, RAI, MiC
Regia
Matteo Rovere
Producer
Domenico Procacci, Elia Mazzoni
Sceneggiatura
Filippo Gravino, Francesca Manieri, Matteo Rovere
Ideatore
Cast
Stefano Accorsi, Matilda De Angelis, Paolo Graziosi, Lorenzo Gioielli, Roberta Mattei, Cristina Spina, Giulio Pugnaghi, Rinat Khismatouline, Tatiana Luter, Alexia Murray, Lorenzo Patané, Giulio Pugnaghi
Durata
1 h 59 min
Data di Uscita
7 Aprile 2016
Generi
Drammatico, Azione
Budget
Revenue
$2.412.312
Sinossi
Film sulle corse e la velocità, racconta la passione per i motori che scorre da sempre nelle vene di una ragazza, Giulia, che viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida.

Dove vedere “Veloce come il vento” in streaming

Se vuoi assicurarti i migliori film e serie TV, iscriviti alle seguenti piattaforme streaming:

Recensione

Veloce come il vento è uno di quei rari film dove la dicitura “Ispirato a” non implica l’aderenza biografica dei fatti raccontati. La storia del pilota rallystico Carlo Capone, infatti, è ben diversa, anche se non meno drammatica, di quella dei fratelli De Martino.

Veloce come il vento è anche un film di genere di qualità, di quelli che ormai si fanno sempre più raramente in Italia. L’anno di uscita (2016) è lo stesso di Lo chiamavano Jeeg Robot, dopo di loro il nulla (o quasi).

Di corse e motori si parla molto in Italia, ma di cinema se n’è fatto sempre poco. Qualche biopic edulcorata e di scarsa qualità, qualche docuserie. Matteo Rovere ha il merito di saper raccontare un ambiente intriso di passione, artigianalità e tecnologia, progettando la pellicola con cura e attenzione fin nei minimi dettagli. A cominciare dalle location, i circuiti di Imola, Monza e Vallelunga per le gare “legittime”, le strade di Matera per la finale (e illegale) Italian Race.

Oltre al lato action, da lodare l’interpretazione dei due protagonisti, un inusuale Stefano Accorsi e un’esordiente Matilda De Angelis, che portano sullo schermo un’alchimia innegabile. Gli altri personaggi restano purtroppo sullo sfondo, e sia il fratellino piccolo Nico, sia la fidanzata tossica Annarella sembrano abbastanza di troppo, come il minutaggio del film.

Recensione, dove vederlo in streaming
Veloce come il vento
Il Verdetto
"Veloce come il vento" è un interessante film di genere sulle corse arricchito da un dramma famigliare ben scritto nella sua inverosomiglianza.
Il parere dei lettori0 Voti
0
7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto Finale