Jonathan Safran Foer: diventare uomo 1

Jonathan Safran Foer: diventare uomo
Non avevo mai letto nulla di Jonathan Safran Foer, e il suo status di superstar del mondo letterario americano me lo rendeva inviso per degli automatismi interni con cui convivo da sempre. Dopo aver vissuto un’esperienza simile con Jonathan Franzen, comunque, non ero così pessimista sul nostro incontro, tra le pagine della sua ultima fatica. ...

Ballard e la ribellione della borghesia

Ballard e la ribellione della borghesia
«Incapaci di manifestare i propri sentimenti o di reagire a quelli altrui, soffocati sotto una coltre di elogi e approvazioni, si sentivano imprigionati per sempre in un universo perfetto. In una società totalmente sana, l’unica libertà è la follia.» (Un gioco da bambini) Pochi autori come James Graham Ballard sono stati accostati e ricusati da ...

La scuola cattolica 1

La scuola cattolica
                  Per la prima volta ho letto un libro vincitore del Premio Strega nello stesso anno in cui l’autore ha ricevuto l’ambito riconoscimento. Ero rimasto incuriosito dalla presentazione dell’opera, che ho seguito nell’ambito di Libri Come, lo scorso marzo, con annessa recensione positiva di Francesco Piccolo. Mi ...

Gli scaduti, Lidia Ravera e la rottamazione generazionale

Gli scaduti, Lidia Ravera e la rottamazione generazionale
Ho già criticato in passato alcuni aspetti del giovanilismo, il trend di pensiero che ha imperato negli ultimi anni, non a caso durante l’ascesa politica di Matteo Renzi. Velocità e rottamazione, sono queste le due declinazioni pratiche di una filosofia che poggia le sue basi su un ricambio generazionale che segua forzatamente quello naturale e anagrafico, e ...

Purity, un mondo di segreti 2

Purity, un mondo di segreti
Siamo nel pieno di una generazione di scrittori che si sta cimentando con alcuni dei temi più controversi tra quelli Internet-derivativi. Un esempio è quello di Dave Eggers, ma anche un romanziere più “classico” come Jonathan Franzen, che fa dell’essere uno strenuo difensore della tradizione narrativa americana la propria missione letteraria, ha iniziato a cimentarsi. Nel ...

Il mondo editoriale italiano 2

Il mondo editoriale italiano
Venerdì scorso è stato assegnato il Premio Strega 2016 Questo è un racconto di (non) fiction Tizio è uno scrittore italiano di ottima fama e discreto successo, non un assiduo frequentatore delle top ten di vendita, che quelle sono preda dei soliti Volo e scrittori di fantasy, ma comunque qualcuno che ce l’ha fatta, ha ...

Stazione Undici, distopia al femminile

Stazione Undici, distopia al femminile
A chi non piacciono i romanzi distopici? Io ne sono appassionato da sempre, e la curiosità mi ha portato a scoprire, tramite i consueti meccanismi algoritmici di Amazon, l’opera dell’autrice canadese Emily St John Mandel, intitolata Stazione Undici. Si tratta del suo quarto libro, ed è quello che l’ha lanciata nel firmamento degli autori d’Oltreoceano, candidandolo ...

Lettere fra l’erba, il passato che incombe sul presente

Lettere fra l'erba, il passato che incombe sul presente
Questa settimana un bel consiglio di lettura, il nuovo romanzo di Clara Cerri (ricordate il primo? Ne avevo già parlato qui). Lettere fra l’erba (che potete acquistare qui) è un romanzo che pesca con sapienza tra vari generi: le storie famigliari, il confronto generazionale, il romanzo di formazione. Il tutto con dei personaggi ben riusciti e lo ...

Amori e disamori di Nathaniel P.

Amori e disamori di Nathaniel P.
Non ho molto tempo per seguire la stretta attualità editoriale, per questo motivo quando devo scegliere cosa leggere tra le nuove uscite, mi affido alle classifiche che varie riviste e siti specializzati stilano. Si tratta di raccolte di opinioni di redattori e addetti ai lavori, e sebbene non andrebbero presi assolutamente come oro colato (sono ...

Fuori Tempo Massimo

Fuori Tempo Massimo
Avete presente quando un ciclista va in crisi durante una tappa, viene pesantemente staccato da tutto il resto della carovana e arriva con un pesante ritardo? Dovete sapere che esiste un tempo di soglia che viene concesso, superato il quale l’atleta viene squalificato. Si usa la formula “Fuori Tempo Massimo”, la stessa che Stefano Iannaccone, ...