17 Ottobre 2019

Black Monday

Genere: Commedia

Showrunner: Jordan Cahan

Cast: Don Cheadle, Andrew Runnels, Paul Scheer, Regina Hall

Stagioni: 3

Episodi: 26

Durata media: 30 minuti

Sinossi: 19 ottobre 1987: è il Lunedì Nero, il giorno in cui la Borsa di New York crolla precipitosamente. Le cause di questo disastro economico sono sempre rimaste ignote. Finora.

Dove vedere “Black Monday” in streaming

L'iconografia degli Anni Ottanta è strettamente legata a Wall Street e al fenomeno degli yuppies. In un'epoca così interessata a ripescare un po' tutto di quella decade non deve sorprendere, dunque, il progetto di Jordan Cahan e David Caspe, coadiuvati da Seth Rogen alla regia, di raccontare a modo loro un pezzo di storia borsistica: il "lunedì nero" del 19 Ottobre 1987, quando i mercati mondiali subirono un'improvvisa discesa del valore dei titoli, rischiando un nuovo '29.

L'aspetto interessante di questo preambolo è che ancora oggi non si conoscono le cause del Black Monday, quindi il team di autori aveva piena libertà sulla costruzione narrativa. La scelta è ricaduta su una dramedy (o dark comedy) che ruota attorno alle vicende della Jammer Group, un'agenzia di trading capitanata da Maurice "Mo" Monroe (Don Cheadle).

Black Monday è uno show che occhieggia agli eccessi, a cominciare dal parrucchino indossato dal simpatico Don Cheadle

Nonostante Mo sia il carismatico leader e showrunner, la storyline principale è costruita su un triangolo sentimentale-finanziario con altri due personaggi, la segretaria-socia Dawn Darcy (Regina Hall) e il novizio Blair Pfaff (Andrew Rannells). Non mancano poi comprimari, caratteristi e antagonisti di livello.

Dato il team creativo, non sorprende che Black Monday sia uno show che occhieggia agli eccessi, a cominciare dal parrucchino (con tanto di permanente) indossato dal simpatico (e resuscitato dal MCU) Don Cheadle. In questa lunga sfida di doppi giochi all'insegna della scaltrezza e dell'inganno c'è poco spazio per la spiegazione tecnica: non aspettatevi un nuovo Wall Street, e neanche qualcosa di simile al finale di Una poltrona per due, perché di quello che succede dietro a quei terminali monocromatici anni '80 capirete ben poco.

Non è neanche l'intento della serie, che gigioneggia fin troppo nella ricerca del twist narrativo, cambiando spesso le carte in tavola tra alleanze, tradimenti e doppi giochi. Aspettatevi dunque una produzione in grado di intrattenervi, di non perdersi dettagli storici puntuali affiancandoli ad una comicità a volte grossolana e senza troppe istanze di critica etica realmente convinta.

Black Monday
Il Verdetto
Black Monday è una serie che fa ridere (molto) e riflettere (poco) e che fonda quasi tutto sulla mimica degli eccessi e la buona intesa del cast di attori. Peccato per quella tendenza degli sceneggiatori al twist improvviso, il colpo di scena immediato che, spesso, lo spettatore fatica a metabolizzare.
Il parere dei lettori0 Voti
0
Cosa funziona
Ricostruzione anni 80
Buon cast
Cosa non funziona
Alcuni spunti narrativi vengono tirati un po' via
6
Guarda

Sponsor

Foto da "Black Monday"

black monday serie tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto Finale