Consigliato

Catch 22

  • Catch 22
  • Catch 22
  • Catch 22

Sono in molti ad aver scritto sull’inutilità della guerra, pochi (nessuno) ad averlo fatto in modo efficace e dissacrante come Joseph Heller, autore di Catch 22.

Dopo una riuscita, benché sottovalutata trasposizione cinematografica ad opera di un giovane Mike Nichols, la tragicomica opera di Heller ha trovato nuova vita in una serializzazione co-prodotta da Sky, girata in Italia e supervisionata nientemeno che da George Clooney.

Il buon George pensa bene di prendersi un ruolo secondario (il generale Scheisskopf) e di dedicarsi ad attività più produttive (due delle sei mani dietro la regia sono le sue), per un’opera che si segnala innanzitutto meritoria per qualità delle location e scene di volo, ma che da il suo meglio nel una satira che oscilla costantemente tra il tragico e il grottesco.

Catch 22
SHOWRUNNER
Luke Davies, David Michod
CAST
George Clooney, Hugh Laurie, Kyle Chandler, Christopher Abbott
GENERE
Guerra, Satira
STAGIONIxEPISODI
1x06
PIATTAFORMA
Sky
GUARDA
Il protagonista è John Yossarian (Christopher Abbott) un giovane che per evitare di prendere parte alla Seconda Guerra Mondiale si arruola nell’aviazione sperando nella brevità del conflitto. Le cose ovviamente non andranno così, e per Yo-yo inizieranno le peripezie per farsi rispedire a casa: in primis il tentativo di finire il numero massimo di missioni consentivo, che fallirà per mano del colonnello Cathcart (Kyle Chandler), subito pronto ad innalzarlo di volta in volta, infine cercando d’invocare il cosiddetto “comma-22”, un’eccezione che permette l’esonero per chi è incapace d’intendere e di volere, con il subdolo sottinteso che chi chiede l’esonero da un conflitto bellico è ovviamente ben lucido e la sua domanda va respinta.

Lo scenario di Catch 22 è diverso da quello di qualsiasi narrazione della Seconda Guerra Mondiale. Il nemico (tedesco) è pressoché invisibile, il fine ultimo è ignoto o tacitato, le missioni si esauriscono in una serie di bombardamenti e il vero conflitto è quello tra Yossorian e la burocrazia militare, l’apparato di ufficiali che ha convenienza nel motivare i soldati ad un’eterna urgenza, pericolo e dovere e nel dipingere la guerra come ineluttabile.

Quasi tutti accettano il loro destino di vittime sacrificali, con le rare eccezioni di chi arriva a sfruttare la guerra per arricchirsi (il personaggio di Milo), poi c’è Yossorian in questa guerra infinita contro la guerra, una lotta che non gli risparmia tragedie sulle quali la regia preferisce non soffermarsi, mettendole sullo stesso piano empatico delle situazioni grottesche di cui diviene protagonista nel tentativo di uscire dalla guerra senza disertare o rischiare altro.

7.5 Voto Totale
La farsa tragica della Guerra

Catch 22 è una miniserie intelligente nel propinarci il suo manifesto pacifista senza alcuna retorica. La recitazione (aiutata da un casting di prima scelta), le location e il girato sono tutte di alta qualità e la rendono una visione piuttosto piacevole.

Regia
7
Storyline
7.5
Fotografia
8
Recitazione
8
PRO
  • Soggetto intelligente
  • Location e fotografia di alto livello
  • Casting di prima scelta
Rating utente: Vota per primo!
Cosa ne pensi?

Lascia un commento