House of Gucci

Una eredità per cui vale la pena uccidere

Scheda del Film

Titolo Originale
House of Gucci
Paese
 Canada,   United Kingdom,   United States of America
Casa di Produzione
Metro-Goldwyn-Mayer, Scott Free Productions, Bron Studios
Regia
Ridley Scott
Sceneggiatura
Ideatore
Cast
Lady Gaga, Adam Driver, Jared Leto, Al Pacino, Salma Hayek, Jeremy Irons, Jack Huston, Camille Cottin, Reeve Carney, Mãdãlina Ghenea, Youssef Kerkour, Florence Andrews, Mia McGovern Zaini, Vincent Riotta, Eva Moore, Mehdi Nebbou, Andrea Piedimonte Bodini, Edouard Philipponnat, Bianca Nappi, Gianpiero Pumo, Livio Beshir, Miloud Mourad Benamara, Mario Opinato, Luca Chikovani, Andrea Bruschi, Dante Alba, Alexia Murray, Johanna Santos, Gaetano Bruno, Vincenzo Tanassi, Mauro Lamantia, Nicole Bani Sarkute, Clelia Rossi Marcelli, Pietro Ragusa, Alessandro Pess, Al Mariotti, Daniele Monterosi
Durata
2 h 44 min
Data di Uscita
24 Novembre 2021
Generi
Drammatico, Poliziesco, Storico
Sinossi
Sul finire degli anni Settanta, Patrizia Reggiani, una outsider di umili origini, sposa Maurizio Gucci, rampollo della nota maison di moda italiana. La sua sfrenata ambizione innescherà una pericolosa spirale di tradimenti, decadenza, vendetta e persino morte.

Dove vedere “House of Gucci” in streaming

Soldi, dinastia famigliare, jet set, cronaca nera...l'omicidio Gucci aveva tutto per attirare l'attenzione mediatica (non solo italiana), e lo ha fatto senza dubbio. Sembra quasi tardiva l'uscita di questo film, ma probabilmente aver fatto passare quasi tre decadi ha messo la giusta distanza con il dolore e con la tentazione di farne un'opera molto più documentaristica.

Tratto dall'omonimo libro di Sarah Gay Forden, ha ben poco da spartire con un'opera molto più focalizzata sulla storia (personale e commerciale) della famiglia. Scott volutamente trascura tutta la parte relativa alla lotta per il controllo dell'azienda che segnò gli Anni Ottanta, incentrando gran parte del notevole (quasi tre ore!) minutaggio del film sul rapporto tra Maurizio Gucci (Adam Driver) e Patrizia Reggiani (Lady Gaga).

Pur non celandone affatto la natura manipolatoria tipica dell'arrampicatrice sociale, il film sembra flirtare troppo con l'idea di una certa "giustificazione" nell'azione tragica intrapresa dalla Reggiani, quasi una sorta di risarcimento per quello che le era stato portato via con il divorzio.

Quello che disturba veramente di questo film è come Scott abbia sacrificato ogni granello di veridicità sull'altare del grottesco più camp possibile: un cast stellare imparruccato nel peggior modo possibile (Jared Leto su tutti), e ogni possibile traccia di italianità (è una storia italiana!) è stata ricoperta dalla glassa da blockbuster made in USA. House of Gucci non è neanche il trash "che fa il giro". Fa ridere per quant'è inverosimile, ma non ha nulla che lo renderà cult. Che spreco.

Locandina del Film ""
House of Gucci
Il Verdetto
La ricerca del grottesco rimane tale, e "House of Gucci" non sembra mai giustificare l'enorme budget (e talento artistico) usato per produrlo.
Il parere dei lettori0 Voti
0
4

Trailer e altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Voto Finale