29 Giugno 2022

Tutti Eroi

tutti eroi recensioneGenere: Storico, Drammatico

Autore: Ivan Appio

Editore: Ottocervo

Uscita italiana: 25 Maggio 2022

Formato: Brossurato, illustrato a colori, 164 pagine

Sinossi: Friuli, 1917. È l'anno della disfatta di Caporetto. La trincea del maggiore Copetti cade. I nostri soldati non riescono a opporre alcuna resistenza, perché la strategia del nemico è un enigma: come fanno gli Austriaci a gassare le trincee italiane senza neanche avvicinarsi? Sarà Rossetti, membro del genio alpino, a sbrogliare la matassa e sarà lui a far scrivere, sui muri delle poche case rimaste in piedi, l'appello patriottico: "Tutti eroi! O al Piave o tutti accoppati!". I sopravvissuti devono adunarsi al Piave, ultima frontiera di una disperata resistenza. Pur ambientando il suo fumetto in un anno che vede la violenza dello scontro tra le potenze alleate e gli imperi centrali raggiungere il culmine, Appio riesce a raccontare la guerra, senza fare esplodere neppure un proiettile.

Tutti Eroi - Dove lo compri

17,10€
18,00€
disponibile
11 new from 17,10€
as of 24 Settembre 2022 00:17
Amazon.it

La Prima Guerra Mondiale è un evento mediaticamente "dimenticato": lontano nel nostro passato, al principio del Secolo Breve, ha posto le basi per i regimi nazifascisti, ed ha incontrato una sorta di oblio sotto il peso della Seconda Guerra Mondiale, che invece è sempre stata la "preferita" dei narratori di ogni specie. Non a caso: la presenza di un nemico condiviso e condivisibile come i nazisti, ha sempre reso più facile costruirci attorno dei racconti, delle storie. Pochissimi sono quelli che si sono avventurati in trincea: ricordiamo, qualche anno fa, il pregevole 1917 di Sam Mendes.

Mi sono quindi avvicinato con curiosità a Tutti Eroi, opera prima di Ivan Appio, un giovanissimo artista che ha scelto di narrare gli eventi più drammatici della fronte italo-austriaco, nelle settimane decisive del conflitto a cavallo tra Caporetto e Vittorio Veneto. Lavorando in parallelo sulle vicende di Copetti e Rossetti, l'autore riesce a tratteggiare alcuni dei temi fondamentali della Grande Guerra: il logoramento della trincea, il senso di abbandono e di scollamento tra le truppe, il serpeggiante malumore e rassegnazione di chi percepisce di essere vittime sacrificali. Il dramma è strisciante quanto la crudezza delle situazioni, tuttavia l'abilità di Appio è nella scrittura di scene dove l'intensità non si perde per strada, sopraffatta dal non detto e dal non mostrato.

L'altro aspetto che risalta nell'opera è quello grafico: in primis per il layout scelto, nove tavole per pagina, molto efficace nell'amplificare l'aspetto claustrofobico della guerra di trincea, per poi lasciare ogni freno quando la scena esplode a tutta pagina con ricchezza di pathos e drammaticità; in secundis l'uso dell'acquarello con una colorazione satura e tendente al nero, un costante richiamo ai giochi di luce realistici che esaltano i tratti anatomici più caricaturali, di eredità espressionista. Caratteristiche che, seppur citando alcuni Nobili Maestri del fumetto italiano, denotano una personalità artistica più matura della giovane età dell'autore.

Tutti Eroi
Il Verdetto
"Tutti eroi" è un'opera d'esordio sorretta da una sorprendente personalità artistica che fa ben sperare per la futura produzione di un giovane talento del fumetto italiano.
Il parere dei lettori0 Voti
0
7.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Voto Finale